Soddisfare l’esigenza primaria di una CASA adeguata ai propri fabbisogni *

….. la casa lottava coraggiosamente.
Improvvisamente si lamentò e poderosissimi soffi
la attaccarono da ogni lato
….... .con tali ululati rabbiosi che a tratti rabbrividivo
di paura.
Ma essa tenne duro.
Fin dall'inizio della tempesta, venti ringhiosi se
l’erano presa con il tetto,
tentando di strapparlo, di rompergli la schiena,
di farlo a pezzi, di aspirarlo.
Esso invece incurvò la schiena e si aggrappò alla
vecchia ossatura.............
Sotto l’urto impetuoso tutto sembrò, cedere,
ma la casa, flessibile, dopo essersi piegata,
riuscì a resistere alla Belva
.......(1)

Si potrebbe senz'altro concordare con l’autore che la casa, nella vita dell’uomo, è l’indispensabile protezione
dalle bufere del cielo, dalle contingenze di una tempesta, ma si dovrebbe anche aggiungere da quelle
della stessa vita; la casa è di fatto “il guscio” entro cui riparare corpo e anima dell’essere umano.
...... “prima di essere gettato nel mondo, l’uomo viene deposto nella culla della casa e sempre nelle sue
fantasticherie la casa è una grande culla ....
(2)
……. Considerata in questi termini la casa non è dunque “un bene singolo”, ma concorre, con altri beni e servizi,
a soddisfare un più ampio spettro di necessità che di fatto si potrebbero definire esigenze dell’abitare.
Con questo si vuole mettere in evidenza che non va considerato il solo aspetto economico del problema abitativo,
ma che è necessario valutarne anche gli elementi relazionali che vi sono collegati.
Si tratta in altri termini di prendere in conto, al tempo stesso, la casa come spazio di rapporti interni o familiari
che dir si voglia, ma anche come mezzo per sviluppare la rete di relazioni che dalla casa si diramano nel
complesso del sistema insediativo.
Per sintetizzare, abitare non significa soltanto avere un riparo, disporre di un tetto, ma usufruire delle tante
dimensioni che caratterizzano l’abitare.
Per questo la deprivazione abitativa diventa esclusione sociale, fonte scatenante di problemi sociali, di sofferenza,
di crescente insicurezza delle persone, impedendo di programmare e progettare i propri percorsi di vita.
In altri termini la casa, ancor più del lavoro, è diventata un fattore chiave dell’inserimento sociale. Se è indubbio
che il lavoro resta un aspetto fondamentale del vivere, del pari essenziale è la necessità di “esprimere una identità attraverso un tetto” (3).
Il bisogno di un alloggio decoroso influisce infatti, oggi più fortemente del lavoro, sulle condizioni di vita e sulle possibilità di integrazione, in altri termini sulla fondamentale percezione di sentirsi equiparati al resto
della popolazione per quanto attiene all’accesso a beni e servizi, nonché a condizioni di pari opportunità e
trattamento. Continuare a leggere…

* Introduzione al volume AUTO COSTRUZIONE/AUTO RECUPERO/ MODELLI DI SOCIAL HOUSING,
a cura di Aliseicoop.

____________________
(1) H. Bosco, Malincroix, Gallimard, Paris, pag 115.
(2) Gaston Bachelard, La poetica dello spazio, Bari, Edizioni Dedalo, 1973, pag 10.
(3) F. La Cecla, Mente locale. Per un’antropologia dell’abitare, Milano, Eleuthera 1995, pag 11.

CALENDARIO 2021- L’Italia multireligiosa

News

Riapertura

- 9 settembre, 2016

Dal 29/08/2016 le sedi di Aliseicoop sono ritornate operative negli orari abituali. Per contatti info@aliseicoop.it –  segreteria@aliseicoop.it

leggi ancora...

Chiusura estiva

- 29 luglio, 2016

Si comunica che gli uffici delle sedi di Aliseicoop a Todi (in località Pian delle Barche) ed a Napoli (vicolo di San Nicola al Nilo), resteranno chiusi per ferie estive dall’8 al 29 agosto 2016. Per contatti urgenti: segreteria@aliseicoop.it e info@aliseicoop.it  

leggi ancora...

AUTOCOSTRUZIONE/AUTORECUPERO. Il passaggio a sistema

- 5 luglio, 2016

E’ fissato per venerdì 15 luglio alle ore 10,30 presso la sede di Aliseicoop a Pian delle Barche (Todi), un incontro con il seguente o.d.g.: autocostruzione/autorecupero approfondimento e valutazione di difficoltà e differenze; indicazioni per lo sviluppo della sperimentazione realizzata in Campania. Saranno presenti lo staff di Alisei ed i professionisti coinvolti.

leggi ancora...

Costruire “casa”. Germania paese di arrivo

- 8 giugno, 2016

E’ il titolo della esposizione al Padiglione tedesco della Biennale di Architettura di Venezia che vuole essere una risposta in positivo al bisogno urgente di alloggi per oltre il milione i rifugiati accolti in Germania nel 2015. L’esposizione racconta le città tedesche dove gli immigrati arrivano e decidono di cominciare una nuova vita. E’stata declinata nell’accezione architettonica portando a formulare le otto tesi di una tipica Arrival city tedesca: è una città nella città, è economica, è vicina al lavoro, è

leggi ancora...

Autorecupero del futuro Centro di Informazione “Lo Snodo”

- 9 maggio, 2016

Si informa che mercoledì 18 maggio alle ore 10 si terra presso la sede di Napoli un incontro di staff per la programmazione operativa dell’autorecupero del futuro Centro di Informazione “Lo Snodo” nel Parco del Vesuvio. Si invierà tempestivamente la documentazione completa del Progetto I-Park (di cui Lo Snodo è parte) affidato a Prodos dalla Fondazione Con il Sud.

leggi ancora...

Un esempio di livello europeo: il Villagio autocostruito a Sant’Enea a Perugia

- 24 febbraio, 2016

Si terra presso il complesso multietnico di 46 case autocostruite a Sant’Enea, l’incontro organizzato da Rai3 -Umbria il 26 febbraio, per valorizzare l’iniziativa della Regione Umbria (che aveva sostenuto la realizzazione della complessa iniziativa) come esempio per la soluzione dei problemi di emergenza abitativa. Parteciperà all’incontro Carla Barbarella in rappresentanza di Aliseicoop che ne era stata la convinta sostenitrice. Il video dell’incontro sarà visibile sul sito www.autocostruzione.net .

leggi ancora...

Incontro del gruppo di lavoro “progettazione”

- 1 febbraio, 2016

Febbraio 1-16 Si ricorda che lunedi 8 febbraio alle ore 10 presso la sede di Todi, si terrà l’incontro del gruppo di lavoro “progettazione” per la messa a punto dei progetti FAMI.

leggi ancora...

“La bellezza della diversità”

- 4 gennaio, 2016

E’ inserito, a pie di pagina della collana di destra, il calendario di Aliseicoop per l’anno 2016. “La bellezza della diversità” è il filo conduttore delle immagini prescelte. “Quali climi, quale fauna, quali razze di uomini, quali imperi, ignari di noi come noi di loro, e tutt’al più informati della nostra esistenza grazie a qualche mercanzia, giunta loro attraverso lunghe serie di mercato, quanto lo è per noi il pepe dell’India, il chicco d’ambra delle regioni baltiche”. Yourcenar, Memorie di

leggi ancora...
Page 7 of 13« First...«56789»10...Last »